Home
Home • Forum • Regolamento • Iscriviti • Cerca • FAQ • Login
Nuova Discussione Rispondi alla Discussione Ringrazia Per la Discussione Pagina 1 di 1
Così Sia [Download Discussione]
Autore Messaggio
Rispondi Citando Download Messaggio
Messaggio Così Sia 
 
Salve a tutti;
vorrei postare questo articolo che ho scritto gli scorsi giorni per due motivi:
1. Aiutare chi vuole sapere qualcosa di più su CIV4
2 Conoscere il commento di giocatori più esperti e sentire eventuali modifiche e aproffondimenti.
Apprezzerei un commento, grazie!

Così sia

L’importanza delle religioni in Civilization IV Beyond the Swords

 
Le relazioni religiose con le altre civiltà, l’importanza del palazzo apostolico e gli introiti legati alla religione e qualche consiglio per la loro gestione, questi sono gli argomenti trattati in questo articolo.

Introduzione

Con l’avanzare dei livelli e l’aumento delle difficoltà nel conseguire la vittoria si comincia a curare argomenti e campi che prima erano lasciati più o meno al caso oppure alla gestione da parte dell’IA, uno di questi settori è la religione.
Le credenze sono uno dei pilastri importanti di Civilization 4; soprattutto dopo l’uscita di Beyond The Swords, ma quali sono i campi coperti dalla religione?

Politica
L’aspetto più evidente delle religioni, e ve ne sarete sicuramente accorti anche voi, è il peso che queste hanno nelle relazioni con gli altri leader. Vi sarà successo, per esempio, di vedervi dichiarare guerra da un leader che fino al turno precedente non destava atteggiamenti sospetti nei vostri riguardi, solamente perché in quel turno ha cambiato dalla vostra religione ad un’altra; oppure avere una solida collaborazione con il vostro più stretto vicino (che solitamente è quello più fastidioso) perché condividete lo stesso credo.
Le voci “Ci preoccupiamo per i nostri fratelli e sorelle” (fino a +3 nelle relazioni con un determinato leader) e “Siamo amareggiati che siete caduti schiavi di una religione empia” (fino a -4 nelle relazioni) giocano un ruolo importante nella politica estera delle partite e la situazione va gestita in maniera intelligente.
Essenzialmente la considerazione della diversità religiosa dipende dal tipo di leader; Leader religiosi avranno più dispiacere nel vedervi avere una religione diversa dalla loro mentre se vi trovate contro Cesare o Togukawa la cosa non ha un peso così rilevante. Anche la presenza della città santa in territorio nemico è un punto importante per le relazioni; un leader che ha nel proprio territorio la città santa della propria religione ufficiale sarà più portato ad espanderla e a “richiederla” nel mondo.
Strategicamente in questo ambito non è da sottovalutare il cambiamento di credenze per raggiungere un obbiettivo, sia che cambi la mia situazione religiosa (per evitare una guerra con un nemico potente, per mettere le mani su una determinata tecnologia posseduta dai rivali,…) o che la faccia cambiare agli altri (per convertire alla mia religione un simpatizzante ed avere il suo voto al palazzo apostolico). In molte partite, infatti, conviene fare un adattamento delle proprie idee in vista di ciò che poi penseranno gli altri di voi, aspetto fondamentale per conseguire qualsiasi delle sei vittorie.

Palazzo apostolico
Nell’espansione Beyond the swords la religione assume una grande importanza anche grazie all’introduzione del palazzo apostolico. Questa meraviglia permette di imporre una “dittatura sulle coscienze” delle civiltà che vi appartengono, in sostanza può creare situazioni molto scomode ad un giocatore che si schiera contro il “pontefice” della religione fondatrice. La fine del commercio contro gli infedeli; la dichiarazione di guerra; la fine di una guerra con un confratello sono strumenti che permettono un buon controllo sulle civiltà che hanno la stessa religione del pontefice, il quale può quindi trarre vantaggio in un’era soprattutto, ricordiamolo, dove alleanze difensive e rapporti forti al di fuori della religione non ci sono ancora.
Non è da dimenticare la possibilità che offre questo edificio di giungere alla vittoria diplomatica grazie all’elezione di confratelli, quindi leader già simpatizzanti grazie allo stesso credo; secondo me è più probabile giungere alla vittoria diplomatica in questo modo che non con le nazioni unite.

Risorse
Un punto interessante che riguarda le religioni è la possibilità di raccogliere risorse supplementari (oro e cultura). La diffusione sul proprio territorio di una o più religioni permette mediante templi e chiese di aggiungere, oltre alla fonte primaria di cultura di cui questi edifici sono la parte portante almeno fino al rinascimento, una buona quantità di oro; specialmente se la religione e legata al rispettivo edificio sacro nella città santa. Questo apporto di oro può permettere una miglior gestione delle spese, soprattutto prima della scoperta di valuta e sistema bancario, e quindi una più ampia espansione con tutti i benefici che questa porta nelle fasi finali della partita.

Relazione con il tempo
Le religioni hanno comunque un limite: il tempo. L’influenza della religione è molto forte nella fase iniziale della partita e se gestita in modo corretto porta i suoi vantaggi anche nella parte centrale, ma a partire dall’industrialismo questa influenza subisce un affievolimento continuo. Questo discorso naturalmente non vale per le risorse che continuano comunque a manifestarsi anche nella fase finale; ma con la scoperta del liberalismo si comincia a valutare l’idea di non più mantenere una religione di stato, ma piuttosto una diversificazione delle credenze sul territorio. Ciò porta alla libertà di religione diffusa in ¾ delle civiltà con la seguente perdita di importanza nelle relazioni estere e l’abbandono delle strategie legate al palazzo apostolico.
Nell’ultima fase, quindi, la religione perde via via tutta la sua importanza strategica, la sua gestione non richiede più un grosso impegno a meno che si punti alla vittoria culturale, in questo caso i frutti di un paese polireligioso sono molto interessanti.

Quale religione scegliere?
Personalmente consiglio le prime religioni (Buddismo, Islamismo e Giadaismo) da creare nelle mie città, poiché sono disponibili molto presto nel gioco e la loro diffusione “naturale” ha più impatto nelle civiltà avversarie come pure nella vostra, oltre al vantaggio di portare avanti uno sviluppo culturale sin dall’epoca classica. Nella maggiorparte delle volte è una di queste religioni ad avere il controllo del palazzo apostolico. Consiglio vivamente di fondare una o più di queste religioni specialmente se nelle tecnologie di base della vostra civiltà vi è il misticismo.

Le religioni centrali (Cristianesimo e Confucianesimo) sono più impegnative nella loro gestione per il semplice fatto che le religioni antecedenti sono già diffuse sul territorio ed hanno già formato una differenziazione politica e solitamente non permettono un vasto numero di aderenti al palazzo apostolico. Personalmente non mi impegno nel fondare queste religioni; nel caso in cui non riuscissi a stabilire una supremazia religiosa con le prime religioni posticipo la loro gestione all’era industriale e moderna dove gli altri stati che le hanno fondate avranno già diffuso su parte del mio territorio queste religioni.

Le religioni finali (Taoismo e Islamismo) compaiono quando il palazzo apostolico è già, nella maggior parte dei casi, stato costruito. Le difficoltà di diffusione sono evidenti, considerata la presenza di altre 5 religioni nel mondo, l’utilità di queste religioni non è comunque da sottovalutare nella gestione della politica internazionale e soprattutto per le risorse che queste portano.

Conclusione
La religione in definitiva è uno dei molti fattori che possono fare la differenza tra la vittoria e la sconfitta, la cui importanza si fa sentire nei primi tre quarti di partita. Naturalmente sarà il vostro modo di giocare a identificare quali strategie adottare e se far rientrare la religione nei vostri schemi e dipenderà da partita a partita, ma consiglio di provare alcune volte a utilizzare la religione per acquisire un vantaggio nella prima parte della partita (consiglio soprattutto di entrare a far parte del palazzo apostolico) e di spremerla nell’ultima parte della partita nel caso in cui decidiate di concentrarvi sulla vittoria culturale.


[S.T.]
020901




Offline Profilo Invia Messaggio Privato
Mostra prima i Messaggi di:
Nuova Discussione Rispondi alla Discussione Ringrazia Per la Discussione  Pagina 1 di 1

Online in questo argomento: 0 Registrati, 0 Nascosti e 0 Ospiti
Utenti Registrati: Nessuno